TUTELARSI DAL RISCHIO INFORMATICO
Data: Luned́, 29 ottobre 2018
Argomento: NEWS


Rischio informaticol GDPR, effettivo in tutti gli Stati Membri a partire da maggio 2018, sostituisce la precedente direttiva 95/46/CE ed il Codice Privacy (D.lgs. 196/2003) con importanti novità, nuovi adempimenti e anche nuovi rischi.

Marsh
Marco Oliveri - Sales Executive



Le polizze di RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE dei professionisti iscritti all’Albo generalmente coprono la responsabilità civile derivante all’Assicurato ai sensi della legislazione in materia di Protezione Dati per perdite patrimoniali causate a terzi, compresi i clienti, in conseguenza dell’errato trattamento di dati personali (raccolta, registrazione, elaborazione, conservazione, utilizzo, comunicazione e diffusione).

Ma deve esserci responsabilità del professionista.

Abbiamo il piacere di presentarvi il nostro nuovo prodotto dedicato al “RISCHIO CYBER” che permette di trasferire al mercato assicurativo tutto il rischio inerente la sicurezza del dato informatico.

Sia per danni a terzi (anche derivanti da attacco esterno e quindi senza responsabilità del professionista), sia per danni diretti/propri.

Sono previste 4 pacchetti a partire dal 1° che copre la RESPONSABILITA’ CIVILE verso terzi per attacco cyber con premio minimo di € 58.

I pacchetti 2,3 e 4 coprono anche i danni propri:

· Servizi per la gestione degli eventi (legali, IT, comunicazione, ripristino dati, costi di notifica)

· Pronto intervento gratuito per assistenza legale e informatica 48H

· Copertura danni accidentali o distruzione dei sistemi informatici

· Tutela per danni relativi all’interruzione della rete

· Tutela per estorsione informatica

· Responsabilità civile multimediale

· Copertura perdite da interruzione della rete del fornitore esterno di servizi

Per ogni pacchetto si può aggiungere la garanzia Trasferimento fraudolento di fondi.

-scarica informativa







Questo Articolo proviene da GeometriCT
http://www.geometrict.it

L'URL per questa storia è:
http://www.geometrict.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1710