SEMINARIO: DIRETTIVA MUTUI ED ESECUZIONI IMMOBILIARI
Data: Luned́, 17 ottobre 2016
Argomento: SEMINARI


L'attuazione della direttiva sul credito ipotecario 2014/17/UE (Mortgage Credit Directive – MCD, recepita in Italia dal D.lgs 72/2016) prevede per le valutazioni l'adozione di standard affidabili e l'impiego di professionisti competenti ed indipendenti.

Questa direttiva, unitamente alle modifiche introdotte nel codice di procedure civile per le esecuzioni immobiliari, rappresentano le due facce della stessa moneta, nella quale la nuova figura del Valutatore Immobiliare prevista dalla norma UNI 11558:2014 si trova ad esplicitare le proprie peculiarità.



Il seminario si propone di evidenziare il ruolo strategico del Valutatore Immobiliare, come richiede la direttiva mutui e come gli attribuisce il codice di procedura civile, quale figura ausiliaria del giudice. 

L’IMPORTANZA DI UN RAPPORTO DI VALUTAZIONE PRECISO E PUNTUALE

Nelle valutazioni immobiliari il concetto di equità assume il significato di categoria fondamentale per la definizione del punto di vista estimativo. La stima è infatti una previsione formulata in modo probabilistico che, per sottrarsi alla mera soggettività, deve definire le circostanze e le condizioni del processo di valutazione.

Laddove il mercato immobiliare presenta un carente livello di informazione, nelle valutazioni immobiliari tende a prevalere l’impiego di stime empiriche ba­sate su giudizi soggettivi formulati da esperti sotto forma di veri e propri expertise. In tal modo si supplisce alla mancanza di informazioni di mercato con l’esperienza e la competenza (animus aestimandi). Nel nostro Paese l’expertise è una pratica valutativa che ha un vasto campo di applicazione nelle stime di mercato e nelle stime catastali degli immobili. La stima dell’esperto è soggettiva e di per sé non è dimostrabile, né verificabile.

Per best practice estimativa si intende la pratica valutativa che mostra risultati superiori rispetto a quelli raggiunti con qualsiasi altra pratica. La migliore pratica può essere trasformata in regole uniformi e generalmente valide, costituendo così uno standard valutativo. È evidente che l’expertise immobiliare non consente la traduzione in regole da osservare necessaria per la best practice.

L’applicazione degli standard mira a garantire il risultato della stima attraverso procedure e processi basati sulla rilevazione e sull’elaborazione dei dati di mercato e sulla verifica dei risultati della stima.

Il seminario organizzato dal Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Catania, la Scuola Superiore della Magistratura e l'Ordine degli Avvocati di Catania, si svolgerà sabato 12 novembre 2016 dalle ore 8,00 alle 13,30 presso il Mercure Hotels Catania Excelsior, posto in piazza Giovanni Verga a Catania.

A tutti i geometri che parteciperanno, saranno riconosciuti n. 2 CFP.

Per maggiori info, scarica la locandina ed iscriviti.







Questo Articolo proviene da GeometriCT
http://www.geometrict.it

L'URL per questa storia è:
http://www.geometrict.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1419